Stampa 3D e marketing per ingegneria: connubio perfetto grazie all’effetto WOW!

 

Nel 2017 il mercato della stampa 3D in America è arrivato ad un valore di 8,8 miliardi di dollari e le stime per il futuro sono rosee.

Questa tecnologia e sopratutto l’abbassamento dei costi, sta portando sempre più professionisti e PMI a sfruttare la stampa 3D per innovazione e marketing.

La parola che può fare leva in questo mercato è “differenziazione” e, proprio la stampa 3D, è un ottimo strumento per differenziarsi dalla massa.

La stampa 3D può essere utilizzata per numerose attività ingegneristiche che hanno risvolti nelle strategie di marketing di uno studio professionale o piccola impresa.

  • Presentazioni di nuovi prototipi;
  • Realizzazioni di rendering;
  • Produzione di gadget promozionali;
  • Produzione di pezzi di ricambio.

Le grandi aziende se ne sono accorte da tempo e utilizzano la stampa 3D per creare quello che viene definito “effetto WOW”.

Di cosa parlo? Quelle “cose” che creano fascino e stupore nei clienti, rendendoli desiderosi di continuare a prendere informazioni su di te e quindi entrare nel tuo funnel di vendita.

Inoltre si rafforza notevolmente il brand positioning aziendale perché si trasmette l’idea che l’azienda è “proiettata nel futuro”.

Senza dimenticare che, le campagne di adversiting che hanno alto potenziale tecnologico, garantiscono una probabilità di condivisione sul social media maggiore rispetto a contenuti tradizionali.

Vuoi un esempio?

Eccoti servito!

Coca-Cola, ha sfruttato la stampa 3D e la scansione 3D per pubblicizzare il lancio delle sue mini bottles sul mercato israeliano nel 2014. Guarda il video!

Anche Volkswagen ha promosso una campagna con fulcro la manifattura additiva, inserendo sul proprio sito internet un customizer in cui i clienti potessero creare la propria auto personalizzandola al 100%. Il vincitore del contest ha poi ricevuto un modello 3D fedele al proprio design.

Ok dirai, tutto molto interessante ma, io che tengo un piccolo studio tecnico o una piccola impresa, come devo muovermi?

  1. Organizza un evento con i tuoi clienti e produci dei gadget promozionali da far in quel giorno.
  2. Predisponi un configuratore sul tuo sito di un gadget stampato in 3D che un cliente riceverà dopo registrazione della sua mail. Acquisirai lead
  3. Fai un timelaps di una stampa 3D di un componente e postalo sulle tue pagine social
  4. Crea nuove nicchie di mercato tramite le personalizzazioni di prodotto.

Inoltre, le tecnologie additive rientrano del piano statale di iper-ammortamento del 250% per investimenti tecnologici prorogato fino al 2019. Conviene sostenere un piccolo investimento come l’acquisto di una stampante 3D.

Vuoi consiglio su quale stampante 3D acquistare?

Ti consigliamo il meglio per iniziare. Una Geeetech® Prusa I3 Pro B stampante 3D in acrilico. Potrai dilettarti con un Kit fai da te per il montaggio e ottenere un’alta qualità di stampa.

Clicca qui per acquistarla direttamente da Amazon.

Vuoi un libro dal quale apprendere le informazioni più importanti? Eccoti servito, una guida semplice e intuiva per approcciarsi alla tecnologia.

Clicca qui per acquistarlo direttamente da Amazon.

Viviamo in tempi di grande cambiamento e innovazione. Non rimanere al passo può rivelarsi un grave errore per il futuro professionale, al contrario, capire le potenzialità tecnologiche prima dei competitors può creare un vantaggio.

Sì produttivo nel posizionamento del tuo brand, cioè quell’immagine che si va a creare nella mente del cliente che sta scegliendo a quale azienda affidare le proprie necessità, ed in fin dei conti, il proprio denaro.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: